Ogni keynote Google è  sempre un’emozione che lascia sbalorditi non solo tutti gli addetti ai lavori ma anche tutti noi che siamo lì dietro ad uno schermo in  attesa di  vedere quali novità estrarrà dal cilindro magico oltre quelle già conosciute.

Anche quello di quest’anno, tenuto ieri 4 ottobre 2016, non ha deluso le aspettative e  passerà alla storia come il “Keynote della nuova filosofia #madebyGoogle“.

Le star della serata sono stati i prodotti di casa Google che presto potrebbero invadere le nostre case, tra i quali i protagonista assoluti della manifestazione: Google Pixel e Pixel XL.

2Google Pixel e Pixel XL

Finalmente dopo tanta attesa e gli innumerevoli rumors apparsi in rete dei due Google Pixel e Pixel XL, questi si son presentati come delle vere soubrette sul palcoscenico del #madebyGoogle in tutto il loro splendore, levando il velo sulle caratteristiche tecniche tanto chiacchierate.
I due smartphone sono dotati delle stesse caratteristiche  hardware, fatta eccezione per la diagonale,  la risoluzione del display  e la capacità della batteria.

Vediamo nel dettaglio:

  • OS Android 7.1 Nougat con aggiornamenti di sicurezza per 3 anni e di sistema per 2 anni;
  • Display AMOLED da 5/5,5 pollici con risoluzione FHD/QHD e vetro Gorilla Glass 4 2.5D;
  • SoC Qualcomm Snapdragon 821;
  • CPU quad core con 2 core @2,15 e 2 @1,6 GHz;
  • RAM LPDDR4 da 4 GB;
  • Storage UFS 2.0 da 32 e 128 GB non espandibile;
  • Fotocamera Posteriore Sony IMX378 da 12 MP con flash LED, f/2.0, PDAF, HDR+ e messa a fuoco laser;
  • Fotocamera Anteriore da 8 MP;
  • Batteria da 2.770/3.450 mAh con ricarica rapida (15 minuti per 7 ore di autonomia);
  • Connettività Bluetooth 4.2, LTE, Wi-Fi, NFC, A-GPS e GLONASS;
  • Porte USB 3.0 Type-C e jack audio da 3,5 mm;
  • Sensori di impronte digitali, accelerometro, magnetometro, luce ambientale, prossimità, pressione, giroscopio, hub e hall;
  • Speaker mono posizionato sulla cornice inferiore;
  • Dimensioni di 143,8 x 69,5 x 7,3-8,5/154,7 x 75,7 x 7,3-8,5 mm;
  • Peso di 143/168 g;
  • Presenti tre microfoni, due anteriori e uno posteriore;
  • Certificazione IP53, contro polveri e spruzzi d’acqua;
  • SIM in formato nano;
  • Presente il LED di notifica.

I due smartphone sono dotati di scocca unibody in alluminio che avvolge il telefono interamente con bordi e angoli smussati ben rifiniti, intervallata da un vetro 2.5D nella parte anteriore e dalla  piccola lamina di vetro collocata in alto in quella posteriore che cela il comparto fotografico ed il sensore delle impronte digitali.

I Google Pixel e Google Pixel XL saranno i primi in assoluto a godere di alcune features dell’ ultima release di Android Nougat, la 7.1 e delle novità Google:

  • Pixel Launcher con le nuova barra di ricerca, widget meteo e data, swipe verso l’alto per il menù delle applicazioni;
  • Google Assistant;
  • Spazio di archiviazione illimitato alla massima qualità per Foto e Video su Google Photo;
  • Smart Storage – Quando lo spazio di archiviazione è saturo, lo smartphone provvederà ad eliminare in automatico backup di  foto e video;
  • Assistenza Chat/Telefono esclusiva 24/24h;
  • Nuovo adattatore switch per il passaggio sicuro ed immediato di tutti i dati tra iPhone e i nuovi Pixel;
  • Fotocamera Pixel: Stabilizzazione elettronica dell’immagine 2.0, vari preset per il bilanciamento del bianco, compensazione dell’esposizione, AE/AF Lock;
  • Accelerazione Hardware per l’elaborazione delle immagini con HDR+ e Smartburst;
  • Hub dei sensori strettamente integrati con il processore (accelerometro, giroscopio ecc..);
  • Nuova barra di navigazione con animazione per Google Assistant;
  • Wallpaper picker con i nuovi wallpaper e suoni;
  • Icona del calendario dinamica;
  • Nuovi colori per la UI.

Android Nougat 7.1

  • Modalità notturna con filtro per la luce blue;
  • Miglioramenti relativi alle performance del Touch/display;
  • Gesture dedicate per il sensore delle impronte digitali;
  • Aggiornamenti di sistema senza soluzione di continuità;
  • Nuova modalità Daydream VR.

Developer features:

  • Collegamenti per le app:
  • supporto alle icone circolari,
  • inserimento immagine nella tastiera,
  • gesture per l’apertura e chiusura delle notifiche con il sensore delle impronte,
  • manager manuale per la gestione della memoria occupata dallapplicazioni,
  • migliorata la programmazione dei thread VR,
  • migliorata la gestione dei wallpaper metadata,
  • supporto per diversi operatori telefonici,
  • opzioni di configurazione per la videochiamata con gli operatori telefonici.
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments