Vivo Apex 2020, il concept phone dell’omonima azienda cinese, ha stregato gli addetti ai lavori per lo stile e le dotazioni hardware di cui dispone

Vivo Apex 2020 non ha solo bordi invisibili  ma i bordi sono essi stessi estensione dello schermo. Si prolunga sul lato anche se non raggiunge il retro dello smartphone come sullo Xiaomi Mi Mix Alpha. Come per l’ APEX 2 anche in questo concept phone non vi sono porte e pulsanti ma è provvisto solo di ricarica wireless da 60W.

Prima di addentrarci nelle caratteristiche tecniche diamo uno sguardo alla scheda:

Scheda tecnica del Vivo Apex 2020

  VIVO APEX 2020
SCHERMO 6,45″ FullHD+
Flexible 120º
PROCESSORE Snapdragon 865
RAM 12 GB
MEMORIA 256 GB
BATERRIA Ricarica rapida wireless da 60 W.
SISTEMA OPERATIVO Android 10
FOTOCAMERA POSTERIORE Principale: 16MP, zoom otttico 5-7.5x
Secundaria: 48MP, gimbal
FOTOCAMERA FRONTALE 16MP,
sotto lo schermo
DIMENSIONI E PESO 157.25 x 66.2 x 8.8 mm
169 g
ALTRO 5G, tocco volume laterale, sensore di pressione di accensione

Fotocamera frontale sotto lo schermo

Vivo apex 2020, concept phone

Vivo ha preso alla lettera il proverbio italiano “Non c’è due senza tre”, ops! lo dicono anche gli inglesi: “Good things come in threes, bad things come in threes”, visto che questo è il 3° concept che porta lo schermo all’estremo

Non ci sono tacche, fori o fotocamere motorizzate… ma vi è solo una camera frontale, non come quella presente nell’APEX 2, posta sotto lo schermo.

Non è una novità assoluta la fotocamera sotto lo schermo perchè già altre aziende cinesi lo scorso anno, OPPO e Xiaomi, l’avevano mostrata ma Vivo si è spinta oltre realizzando uno smartphone, un prototipo, con una telecamera sotto lo schermo funzionante.

Disporre una fotocamera sotto lo schermo su uno smartphone comporta non poche difficoltà tecniche ma Vivo sostiene di averle superate. L’azienda sostiene di essere riuscita ad aumentare di ben 6 volte la luce che raggiunge la fotocamera attraverso lo schermo e per aumentare la qualità fotografica finale fa uso di algoritmi. La fotocamera sotto schermo dispone di una risoluzione da 16 MP con un rapporto pixel 4 a 1 per aumentare la qualità finale.

A tutto schermo


Lo Screen-to-body ratio, ovvero il rapporto tra il display e la superficie frontale del dispositivo che ci fornisce una percentuale per comprendere quanto spazio occupa il display non ha più senso nel Vivo APEX 2020. Perché lo schermo occupa tutta la superficie frontale  espandendosi ai lati come abbiamo visto in altri terminali denominati “Waterfall Screen”, con l’unica differenza  che i bordi superiore e inferiore sono praticamente inesistenti. Il Vivo APEX 2020 ha un display che si estende lungo i bordi con un angolo di 120 gradi.

Vivo apex 2020, concept phone

Il concept phone monta un display da 6,45 pollici con una risoluzione di 2330 x 1080 pixel. Dato che non ci sono telai, quei 6,45 pollici sono sostanzialmente le dimensioni stesse dello smartphone, un device compatto tutto sommato visto la tendenza stilistica odierna: misura 157,25 x 66,2 x 8,8 mm e pesa 169 grammi.

Vivo APEX 2020 come anticipato poco sopra non ha alcuna porta o pulsante, anche se questo non significa che non sia possibile regolare il volume. I pulsanti fisici scompaiono in cambio di un pulsante virtuale a sfioramento. Ovviamente non c’è nemmeno il jack per le cuffie e l’unico modo per ricaricare  il dispositivo è tramite ricarica wireless da 60W.

Zoom continuo e gimbal

Vivo apex 2020, concept phone

Il comparto fotgrafico del ViVo Apex 2020 si compone di zoom ottico continuo 5x-7,5x, invece dei molti obiettivi e centanai di megapixel prediletti da altre azienda.  Lo zoom ottico di casa Vivo combina gli obiettivi in quattro gruppi – due fissi e due mobili – per ottenere l’ingrandimento senza aumentare lo spessore dello smartphone. I moduli hanno rispettivamente uno spessore di 6,2 mm il fisso e di 8,2 mm quello mobile.

Un’altra caratteristica interessante del Vivo APEX 2020 è l’implementazione di una struttura simile a quella di un gimbal in miniatura, che consente di ottenere al contempo una migliore stabilizzazione ottica dell’immagine, risultati più nitidi e una registrazione meno traballante. Altra funzione degna di nota presente nelVivo APEX 2020 è l’Instant Photobomb Removal, in grado di eliminare in tempo reale chi “rovina” la vostra foto.

Al concept phone non manca proprio nulla per essere definito un top di gamma: connessione 5G, Snapdragon 865, 12 GB di RAM e 256 GB di memoria. Al momento non si conosce la capacità della batteria, ma sappiamo che sarà inclusa una ricarica wireless da 60W, in grado di caricare una batteria da 2000 mAh in 20 minuti.

Versioni dell’APEX 2020 Vivo

Vivo apex 2020, concept phone

 

Al momento non sappiamo se, il concept phone, Vivo APEX 2020, verrà prodotto su larga scala o un puro esercizio di stile e nemmeno l’ipotetico prezzo di mercato. L’unica cosa certa è la livrea della scocca Nei colori bianco e nero. In passato Vivo ha riversato nel Vivo Nex tutte le features del Vivo APEX, potrebbe essere stato solo un caso ma nulla ci vieta di pensare che si possa ripetere anche per il Vivo APEX 2020.

Se l’articolo ti piace condividilo. Se ti fa riflettere, commentalo. Se non ti piace, passa oltre. Se puoi linkarlo, fallo !

Se ti va unisciti a noi su Facebook, Twitter, sul nostro canale Telegram e  Flipboard.

Follow @TwisterAndroid

Huge love for Android

 

 

 

 

Express Your Reaction
Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Vivo APEX 2020: una dotazione da urlo" Adesso
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments