Oggi giorno abbiamo diverse piattaforme d’intrattenimento presenti sul web ma il primo amore non si scorda mai: Youtube.

Da semplice incubatore per la condivisione e visualizzazione in rete di contenuti multimediali si è trasformato nel tempo nel contenitore più versatile di tutto il web. Youtube  ingloba al suo interno un’enorme quantità di contenuti che continuano a crescere di giorno in giorno. 

In YouTube puoi trovare musica e video clip,  noleggiare  film tramite il tuo account Google, video di intrattenimento, YouTubers , documentari e persino i tuoi contenuti creati con lo stesso YouTube. La varietà di offerte non manca nella piattaforma di Google.

Youtube che oggi conosciamo non è sempre stato così, ma si è evoluto, sia nelle sue funzionalità che nel suo design. Ad oggi sono trascorsi 15 anni dalla sua fondazione e il primo video caricato sulla piattaforma. Oggi vogliamo fare insieme a voi un excursus storico ripercorrendo il mutamento della piattaforma dagli albori fino ai giorni nostri.

Ecco come è cambiato il design di YouTube sin dal suo inizio

Youtube

2005: semplicità e totale assenza di elementi grafici

Youtube 2005

Quando venne presentato Youtube per la prima volta indossava un design, diremmo oggi minimal, molto semplice, con il logo della piattaforma al centro, una casella di ricerca proprio sotto di essa e una serie di suggerimenti e parole chiave che occupavano il fondo.

Un design disarmante e poco visivo, diremmo oggi, ma che combaciava perfettamente con le tendenze del tempo.  L’estetica non era la sua priorità, come giustamente doveva essere allora. Come vedremo più avanti l’ aspetto esteriore è cambiato molto con il passare del tempo.

2007: le anteprime si fanno strada

YouTube 2007

A distanza di due anni dopo il suo lancio il primo ritocco, il sito Web di YouTube inizia a includere le anteprime dei suoi video sulla copertina, vi era la possibilità di selezionare uno dei quattro video proposti in anteprima seguiti da una lista.

Nello stesso anno fanno capolinea i primi banner laterali e il classico sistema di schede per accedere alle diverse sezioni della piattaforma.

2009: una dichiarazione di intenti

YouTube 2009

Il restyling del 2009 offre un numero maggiore delle anteprime presenti nella parte in alto oltre ad una seconda riga messa in evidenza che ne ingloba altre. Rivista anche la barra dei menu in alto che vede rimpicciolito leggermente il logo YouTube per far posto al selettore delle lingue e ad altri pulsanti funzione.

Col passare del tempo il logo si ridimensiona sempre più per offrire più spazio agli elementi posti in alto. Inoltre il design del 2009 aggiunge un numero crescente di anteprime disponibili ed elementi visivi.

2010: la struttura classica

YouTube 2010

E’ il 2010 che Youtube presenta l’impaginazione a noi, oggi giorno, più familiare. E’ l’anno dell’introduzione della griglia delle anteprime video antesignana dell’odierna disposizione.

Nella parte superiore, inoltre, il logo YouTube si trova accanto alla casella di ricerca, rimasto un punto fermo nei successivi update.

2012 Riprogettazione e barra laterale

YouTube 2012

Nel 2012 YouTube ha deciso di introdurre per la prima volta la barra laterale visibile ancora oggi sul web e tramite quest’ultima possiamo accedere alle sezioni utili per avere tutto sottomano-

Ha anche adottato un formato elenco che, come puoi immaginare, non è durato più di un anno. Mentre la griglia è viva e vegeta.

2013: le prime pennellate dell’attuale YouTube

YouTube 2013

Nel 2013 cambia look nuovamente dettando le linee guide del design che accompagnerà gli anni avvenire della piattaforma rendendo lo schermo più fruibile. Vengono introdotti più elementi a cui si può accedere facilmente oltre a un numero maggiore delle anteprime presenti nella schermata principale.

Dispone di un punto culminante più grande, alcune anteprime accanto ad esso e la griglia in basso.

2015: arriva il minimalismo

Youtube 2015

Nel 2015, Big G ha deciso di rendere più uniforme l’interfaccia, e per farlo ha cambiato leggermente i colori della piattaforma, oltre ad aggiungere la selezione di schede che puoi vedere in alto.

Lo stile, senza dubbio, è più minimalista, ma ci sono ancora alcuni dettagli da migliorare per arrivare dove siamo adesso.

2016: le ultime modifiche per una delle migliori interfacce Internet

YouTube 2016

Ci avviciniamo sempre più al design attuale e, se dai uno sguardo più da vino all’immagine in alto, vedrai che, questa versione non cambia quasi nulla. L’elemento che caratterizza maggiormente questa versione è l’eliminazione della grande anteprima a favore di una griglia che occupa tutto lo spazio. Una soluzione apprezzata da molti, noi compresi.

2017: YouTube come lo conosciamo oggi

L’anno successivo, ovvero 2017, Youtube indossa la veste grafica che tutti noi conosciamo: una barra con icone uniformi e leggermente più spaziata sul lato, la grande griglia al centro, e con un cambio di logo, che sposta la casella rossa accanto al nome, che rende il tutto ancor più minimalista.

Nei mesi scorsi sono introdotti diverse novità ma riguardano più le funzioni che la rivisitazione del design. E’ da un pò di tempo che Youtube non riceve aggiornamenti degni di nota.

Se l’articolo ti piace condividilo. Se ti fa riflettere, commentalo. Se non ti piace, passa oltre. Se puoi linkarlo, fallo !

Per rimanere sempre aggiornato seguici su: Facebook, Twitter,  Telegram, PinterestFlipboard.

Huge love for Apple

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami